Hai creato un sito, scelto il dominio, comprato uno spazio web (hosting o server) e adesso vuoi trasferire i tuoi file online? Oppure hai creato un infoprodotto che vuoi vendere con Sellky, ma non sai come caricarlo sul tuo server (da oggi puoi caricarlo anche su Dropbox)?

Esistono più modi per farlo. In questo articolo ti mostrerò come è facile trasferire i files sul tuo sito tramite:

  1. Client FTP FileZilla
  2. File Manager del provider (cPanel)

Caricare file sul server con il client ftp filezilla

FileZilla

FileZilla è un programma open source con licenza GPL che sfrutta il protocollo FTP per consentire il trasferimento dei file (anche di grandi dimensioni) in rete, molto velocemente.

Il programma è disponibile in versione italiana per Windows (incluso Vista), Mac e Linux all’indirizzo: https://wiki.filezilla-project.org/Main_Page.

Per utilizzare il programma è necessario conoscere:

  • l’indirizzo del server FTP al quale vuoi collegarti (corrisponde al dominio del tuo sito)
  • l’username e la password del tuo account sul server FTP
  • la porta su cui connettersi (di solito si tratta della porta standard 21)

Se hai già acquistato un hosting o server, avrai già ricevuto tutti questi dati dal tuo provider nell’email di conferma dell’ordine. Non ti sarà difficile trovarli.

Per installare FileZilla basta seguire pochi semplici passi:

  1. Vai alla pagina di download di FileZilla e cliccare sul pulsante “Download now”. Il sito riconosce automaticamente il sistema che stai utilizzando (Winows, Mac o Linux) e ti fa scaricare direttamente la versione più adatta. Pagina download FileZilla
  2. Al termine del download apri il file scaricato e, nella finestra “Consentire al programma seguente di apportare modifiche al computer”, clicca su “”.
  3. Clicca su “Accetto” e poi su “Avanti”. Potrai decidere la directory nella quale installare il programma. A questo punto comincerà l’installazione.

Una volta installato, dovrai configurare il programma per far si che si possa connettere al tuo server. Fai in questo modo:

Avvia FileZilla, e seleziona dal menu “File” la scritta “Gestore Siti“, o premi “CTRL+S”. Clicca, poi, su “Nuovo sito“: nell’elenco “I miei siti“, apparirà una nuova voce col nome “nuovo sito“. Puoi rinominarlo come meglio credi, ad esempio potresti inserire il nome del tuo dominio. 

Nella parte destra della stessa finestra, sotto la scheda “Generale“, in “host” scrivi il dominio in tuo possesso e aggiungi 21 alla porta. Poi, in Tipo di accesso” scegli “Normale . Le voci Utente” e “Password” saranno quelle che il provider ti ha fornito. Una volta che avrai inserito le informazioni dell’account, clicca su “ok“.Gestore siti FileZilla

Adesso, per connetterti all’hosting, ti basterà selezionare dall’elenco il tuo sito e cliccare su “Connetti” (posto in basso). Se tutto è stato configurato correttamente, dovresti visualizzare nel lato destro della schermata iniziale del programma, il contenuto del tuo hosting. Se il sito è nuovo e non hai ancora caricato nulla, in questa scheda non troverai alcun file, se non una serie di cartelle e una pagina index.html auto generata dal provider del tuo hosting. Finestra principale Filezilla

Nella scheda di sinistra, invece, dove c’è scritto “Sito locale” viene rappresentato il tuo file system, ovvero il contenuto del tuo computer. Quando avrai trovato il file o la cartella di tuo interesse basterà trascinarla con un semplice drag&drop nel file system del server, ovvero nella parte destra del pannello (sotto la scritta “Sito remoto”). Così facendo avrai trasferito i files di tuo interesse sul tuo sito. L’operazione può richiedere qualche secondo o minuto, in base al numero e al peso dei files che stai trasferendo (scopri come comprimere un file per renderlo più leggero).

Per terminare la connessione al sito, puoi cliccare su “Server > disconnetti” o chiudere semplicemente il programma.

PRO

  • FileZilla è gratuito e in italiano
  • Puoi caricare velocemente files di qualsiasi dimensione
  • Una volta configurato, è molto pratico e veloce da utilizzare

CONTRO

  • Per quanto sia semplice farlo, FileZilla va installato e configurato
  • Serve una rete ADSL compatibile

caricare con il File manager del provider

cPanel

Puoi caricare i files sul tuo server anche senza installare programmi, semplicemente attraverso il pannello di gestione del tuo hosting. Ogni fornitore di hosting adotta un tipo di pannello differente, ma i più noti e diffusi sono cPanel, DirectAdmin e Plesk. La procedura per l’upload dei file è molto simile per ognuno di essi.

Ad esempio, se hai acquistato un hosting su Server Plan, avrai a disposizione il pannello cPanel: un’interfaccia web che ti permette di gestire, direttamente online tramite browser, tutti i file associati al tuo sito. Homepage cPanel

Ecco come fare:

Quando acquisti un hosting o server, il provider ti fornirà un link e le credenziali per accedere al tuo pannello di gestione.

Una volta effettuato l’accesso al pannello troverai una voce, denominata File Manager” o “Gestione file (analoga a “Gestione Risorse” di Windows), dalla quale potrai visualizzare e gestire l’intero contenuto remoto del tuo sito. Potrai cancellare, rinominare e caricare singoli file dal tuo computer al tuo server utilizzando gli strumenti presenti nel pannelloGestione file cPanel

Per caricare un file con cPanel ad esempio, ti basta selezionare la cartella del tuo sito in cui vuoi posizionare il file e cliccare sul pulsante “Carica. Si aprirà una nuova pagina dalla quali potrai selezionare il file da mandare online.

PRO

  • Non serve installare e/o configurare nessun programma
  • In genere è fornito gratuitamente con ogni hosting

CONTRO

Conclusioni

Che tu voglia utilizzare un software installato sul computer o sfruttare il pannello di gestione fornito dal provider, l’upload dei tuoi file su di un server o hosting è un’operazione piuttosto semplice. Ma quando accedi al contenuto remoto del tuo sito devi sempre fare attenzione ad alcune cose:

  • Non cancellare o modificare mai il contenuto delle cartelle pre-caricate dal provider. A meno che tu non sia un’esperto e sappia bene ciò che stai facendo, accedi e modifica il contenuto della sola cartella denominata “public_html.
  • Non caricare online contenuti sensibili (password, dati bancari, ecc). Se non adotti adeguati sistemi di sicurezza potrebbero essere facilmente accessibili a chiunque.
  • Assicurati che i file che metti online siano privi di virus. Oltre a rischiare di causare danni all’intero server, potresti ricevere ammonimenti da parte del provider e persino la sospensione del servizio.
Giuseppe Pastore
Giuseppe Pastore