La Rete è un formidabile strumento per fare marketing. Se hai creato un infoprodotto puoi venderlo facilmente a costo zero sfruttando al meglio tutti i canali a tua disposizione. O meglio, non necessariamente tutti. Concentrati su quelli più adatti al tipo di prodotto che hai messo in vendita e sui luoghi nei quali puoi intercettare il tuo pubblico target. Abbiamo raccolto per te 6 posti dove vendere infoprodotti: scopri dove puoi mettere in vendita con successo i tuoi file.


#1 Il tuo sito

vendere infoprodotti sul proprio sito

Il tuo sito internet è il luogo ideale in cui mettere in vendita i file che hai creato. Che tu sia un appassionato di scrittura, un grafico o un musicista, il sito nel quale ti presenti e promuovi la tua attività può trasformarsi nella vetrina digitale dei prodotti che crei.

Per vendere i tuoi infoprodotti sul sito crea un download a pagamento con Sellky e indica il link in home page o in una pagina specifica. Metti in evidenza il link per fare in modo che le persone interessate al tuo lavoro creativo possano acquistarlo immediatamente.

#2 Il tuo blog

vendere sul proprio blog

Se non hai un sito internet vero e proprio puoi optare per un blog. Questo strumento è efficace tanto quanto un sito per mettere in vendita gli infoprodotti che hai creato. Anzi, se riesci a sfruttare tutte le potenzialità del blog, potresti ottenere risultati anche migliori.

Prova a definire una strategia di promozione del tuo infoprodotto: crea una serie di post in cui racconti come e perché hai lavorato al tuo progetto, raccogli una serie di curiosità sul tuo lavoro e poi metti in evidenza i motivi per i quali il tuo pubblico dovrebbe acquistare il prodotto.

Se sarai capace di generare curiosità e interesse, avrai già fatto gran parte del lavoro e non dovrai faticare per convincere i tuoi lettori a concludere l’acquisto. Inserisci il link generato con Sellky nel post in cui inviti all’acquisto, oltre che in una pagina statica del blog, in modo che sia sempre facilmente raggiungibile in pochi clic.

#3 I social network

vendere sui social network

I social netowrk sono sempre più centrali nella nostra vita quotidiana. I risultati di una ricerca condotta da GlobalWebIndex a gennaio 2015 dicono che chi naviga trascorre in media circa due ore al giorno sui social, cioè più di un quarto del tempo totale che passa online. Se vuoi vendere un infoprodotto, quindi, dovresti basare la strategia promozionale proprio su questo canale.

Promuovere in maniera corretta la vendita di un prodotto online richiede una buona strategia e il tempo adeguato a metterla in pratica. Se vuoi ottenere risultati è meglio selezionare solo alcuni dei social network disponibili e concentrarti su quelli. Ma quali? Semplice, chiediti quali sono i social più frequentati dal pubblico al quale vuoi rivolgerti.

Hai già una pagina Facebook nella quale promuovi la tua attività o hai molti contatti sul social blu? Ottimo, inserisci il link sul tuo profilo, magari sfruttando il sommario, o sulla tua pagina. Non esagerare mai con la promozione e concentrati piuttosto sulla condivisione di contenuti di valore per chi ti segue. Solo di tanto in tanto invita i tuoi fan a scaricare il file, indicando il prezzo e inserendo il link creato con Sellky. Se hai dimestichezza con le inserzioni pubblicitarie su Facebook potresti anche pensare di promuovere la vendita del file sponsorizzando uno o più post tramite la tua pagina. In questo modo potresti far conoscere facilmente il prodotto anche a chi non è tuo fan.

Se invece prediligi la comunicazione rapida garantita da Twitter, inserisci il link al tuo infoprodotto sul profilo e twittalo a intervalli regolari. Ricordati anche di sfruttare gli hashtag per garantire al tuo messaggio più visibilità.

Se hai messo in vendita file di tipo grafico o fotografie dai un’occhiata a Google+: sul social network di Google le immagini hanno un ruolo da protagoniste e la community dei professionisti e degli appassionati di fotografia è molto attiva.

Instagram è forse il social più trasversale: è vero che le immagini sono il fulcro attorno al quale ruota tutto, ma con un po’ di fantasia e creatività un’immagine può veicolare anche la vendita di un infoprodotto del tutto diverso da una foto, come un ebook o una canzone. In più, considera che Instagram sta crescendo a ritmi vertiginosi e tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare è uno smartphone sul quale installare l’app. Una comunicazione facile e immediata che, se sfruttata a dovere, può aiutarti a vendere le tue creazioni.

Ma non finisce qui: ci sono anche Pinterest, Tumblr e altri social network meno noti, che potrebbero riservarti gradite sorprese in termini di vendite. Il miglior consiglio per sfruttare al meglio i social network è quello di studiare le abitudini del tuo pubblico, in modo da far sì che sia il tuo infoprodotto a raggiungerli.

#4 Email e newsletter

vendere con le newsletter

Le email sono lo strumento migliore per raggiungere direttamente le persone interessate a ciò che proponi. Se hai deciso di mettere in vendita un infoprodotto dovresti assolutamente inserire questo canale nella tua strategia di promozione. Invia un messaggio personalizzato ai tuoi contatti e invitali a scaricare il file da te creato, inserendo il link da seguire per il download a pagamento. Non essere eccessivamente promozionale e non fare spam. Piuttosto, cerca il più possibile di mettere in mostra le caratteristiche positive del prodotto digitale.

Se hai già una lista di sottoscrittori della tua newsletter approfittane per informarli che hai messo in vendita un file che potrebbe fare al caso loro. Per incrementare la lista dei sottoscrittori, prima di promuovere il tuo infoprodotto, offri agli utenti del tuo sito la possibilità di scaricare gratuitamente un file in cambio della loro iscrizione al servizio di newsletter. La comunicazione tramite email è molto efficace, perché raggiunge direttamente le persone alle quali è diretta. Ma fai molta attenzione: se non vuoi finire dritto nella casella di spam non usare toni esagerati e non tempestare di messaggi le persone a cui scrivi.

Scegli accuratamente l’oggetto dell’email: se riuscirai a suscitare curiosità sarà più probabile che i destinatari aprano il messaggio e ne leggano il contenuto. Fai in modo che il messaggio crei interesse verso il prodotto e usa un linguaggio informale e amichevole. Grazie al link per il download a pagamento che avrai ottenuto usando Sellky potrai reindirizzare direttamente i tuoi lettori alla pagina di pagamento.

#5 YouTube

vendere su youtube

Se il tuo infoprodotto è un video, un videogioco o un brano musicale YouTube potrebbe essere il canale ideale per promuoverlo. Tieni conto che YouTube è il secondo motore di ricerca al mondo, superato solo da Google e il terzo sito più visitato.

Per promuovere il tuo infoprodotto sfrutta il tuo canale: inserisci nella tua descrizione il link al prodotto che hai messo in vendita e scegli con cura le parole chiave in modo da farti trovare facilmente. Crea anche un video dedicato al tuo infoprodotto: parla della tua creazione e invita chi ti segue a scaricare il file. Ti basta inserire in sovraimpressione o nella descrizione del video una call to action come ad esempio “scarica subito” o “clicca per acquistare” e incollare il link.

Se vuoi vendere tramite YouTube cura la tua community: pubblica video che rispondono a dei bisogni di chi ti segue o che li intrattengono divertendoli. Per “fare affari” su YouTube è fondamentale riuscire a conquistarti la fiducia e la stima di chi guarda i tuoi video.

#6 Forum di settore

Con la diffusione dei social network i forum sono passati un po’ in secondo piano, ma rimangono dei punti di riferimento assoluti in molti settori. Appassionati di videogiochi e di tecnologia in generale, ad esempio, sono soliti frequentare forum nei quali si confrontano con le persone che condividono la loro stessa passione. Se sei un utente attivo di qualche forum, fai conoscere il tuo infoprodotto anche attraverso questo canale: inserisci il link in firma e promuovilo, sempre evitando di fare spam.

Luana Galanti