Mettere in vendita un infoprodotto e guadagnare da un bene digitale è semplice. Bastano infatti pochi passaggi per “mettere in vetrina” la tua creazione e invitare all’acquisto gli internauti. Se ti stai chiedendo quali infoprodotti si possono vendere online, può esserti utile questo elenco di 10 categorie di beni digitali che possono aiutarti a guadagnare.


10 categorie di infoprodotti che puoi mettere subito in vendita

#1 Ebook

L’ebook è forse l’infoprodotto per eccellenza. Puoi crearne su qualsiasi argomento, senza troppi vincoli tecnici. A differenza di quanto accade con gli infoprodotti più complessi che richiedono competenze tecniche medio-alte, creare un ebook è praticamente alla portata di tutti. Dal semplice ebook in pdf a ebook rilasciati in formati compatibili con gli ereader più diffusi, si possono creare ebook per ogni esigenza.

Se hai un blog, ad esempio, puoi creare un ebook da offrire ai tuoi lettori, un pubblico certamente interessato a ciò che scrivi. Se sei un autore di narrativa, creare un ebook e metterlo in vendita direttamente utilizzando un servizio come quello di Sellky, può essere un’idea originale di self-publishing.

Creare un ebook può inoltre aumentare l’autorevolezza e la notorietà dell’autore (a patto che sia un prodotto di ottima qualità).

#2 File musicali

Un secondo infoprodotto che puoi mettere in vendita è la musica. Può trattarsi di file musicali di tua proprietà oppure tracce audio royalty free che vendi a scopo commerciale o non commerciale. Nel primo caso parliamo di canzoni, album e tracce audio che possono essere acquistate e fruite personalmente dall’utente, nel secondo caso parliamo invece di file musicali di cui si cede una licenza d’uso. Questo significa che chi acquista la licenza può riutilizzare i file, anche a scopi commerciali, per creare video o opere derivate. L’accordo tra chi mette in vendita file musicali di tipo royalty free è in genere basato su una licenza Creative Commons, che stabilisce i diritti di utilizzo dell’acquirente.

Trovare una casa discografica disposta a produrre un album non è un’impresa semplice. Gruppi e musicisti dovrebbero tenere in debita considerazione la possibilità di vendere le loro creazioni sotto forma di infoprodotto.

#3 Foto

Anziché lasciare che i tuoi scatti rimangano improduttivi sul tuo profilo Instagram o Flickr, mettili in vendita! Un servizio di vendita di infoprodotti ti permette di mettere sul mercato le tue foto in un clic.

Non è necessario essere un fotografo professionista per vendere le foto che hai scattato: se hai la passione per la fotografia e uno spiccato gusto estetico puoi approfittarne per monetizzare le foto che hai raccolto sulla tua scheda di memoria. Scorrendo tra gli scatti delle città d’arte che hai visitato in vacanza o le foto che catturano dei momenti di vita quotidiana potrai trovare senz’altro immagini da poter mettere in vendita.

#4 Video

Anche i video possono essere monetizzati facilmente mettendoli in vendita sul proprio sito. A differenza di quanto accade su YouTube, ad esempio, sei tu che metti in vendita il video a fissarne il prezzo, così da dare un valore equo alla tua creazione.

Puoi mettere in vendita video tutorial in cui spieghi come fare qualcosa, come usare un software o come imparare una tecnica di lavorazione particolare che ha a che fare con il tuo lavoro o con un tuo hobby; delle video lezioni in cui tieni un corso; degli stock footage, cioè video non coperti da diritti d’autore che l’acquirente potrà riutilizzare per le proprie creazioni multimediali.

#5 Grafica

Se sei un mago di Photoshop e simili, potresti pensare di mettere in vendita icone, loghi, template per biglietti da visita o locandine, banner e qualsiasi altra elaborazione grafica frutto del tuo estro e delle tue conoscenze. Grazie alla possibilità di fissare il prezzo per ogni infoprodotto, tu sei il solo a dare un valore al tuo lavoro.

Per vendere file di tipo grafico non hai bisogno di rivolgerti a marketplace o di ricorrere a complicati sistemi per gestire le vendite tramite il sito: con un servizio come Sellky puoi trasformare istantaneamente i tuoi file in prodotti e promuoverne la vendita nei luoghi che preferisci.

#6 Template

I programmatori, dal canto loro, possono vendere come infoprodotti i template elaborati per i siti internet. Può trattarsi, ad esempio, di template per WordPress o sviluppati ad hoc per altre piattaforme oppure di generici template in HTML, utilizzabili per i più svariati progetti online, come blog, ecommerce o siti statici.

#7 App per smartphone

Se hai ideato e sviluppato un’app per smartphone, oltre a metterla in vendita negli store dei dispositivi Android, iOS e Windows Phone, dovresti considerare l’opportunità di venderla direttamente sul tuo sito. Nulla di più facile che farlo con un servizio come Sellky, che semplifica il processo di vendita e permette all’acquirente di scaricare l’app sul proprio dispositivo in un massimo di tre clic.

#8 Software e videogiochi

Anche software e videogiochi si prestano molto bene alla vendita online. Dopo aver presentato le caratteristiche del software che hai realizzato o dopo aver spiegato qual è la filosofia che sta dietro al videogioco, quali soluzioni grafiche hai adottato e qual è lo scopo finale del gioco, puoi semplicemente inserire il link che l’utente deve seguire per acquistare l’infoprodotto. In questo modo non disperderai l’attenzione dell’utente che hai conquistato attraverso la presentazione del tuo lavoro e gli fornirai subito la possibilità di entrare in possesso del software o del videogioco che desidera.

#9 Documenti vari

Anche i file dimenticati in qualche cartella del tuo computer potrebbero farti guadagnare. Un ottimo esempio in questo senso sono gli appunti scolastici e universitari o la propria tesi di laurea. Là fuori è pieno di studenti a caccia di appunti e di soluzioni che possano semplificare la loro vita: non perdere l’occasione di guadagnare dalla vendita dei tuoi appunti!

Ma non sono solo gli appunti di scuola o del periodo universitario che possono farti guadagnare: se hai elaborato, ad esempio, un originale sistema di calcolo che rende più semplice la gestione del bilancio familiare puoi decidere di metterlo in vendita.

#10 Prodotti con diritti di rivendita

Il decimo infoprodotto di questo elenco non è un prodotto vero e proprio, ma una modalità di vendita che puoi sfruttare per incrementare i tuoi guadagni.

I prodotti con diritti di rivendita sono particolari prodotti per i quali l’acquirente ha il diritto di cessione a terzi. Se, ad esempio, acquisti dall’autore un ebook con diritto di rivendita, puoi guadagnare dalla vendita dell’infoprodotto ad altri utenti. Si tratta di una soluzione molto comoda nei casi in cui l’autore non è interessato o non ha il tempo e le competenze adatte per occuparsi della fase di vendita: cedendo il suo prodotto con diritti di rivendita a un altro soggetto, gli dà l’occasione di rivenderlo e di diffondere il proprio lavoro.

Ora che hai più chiaro quali infoprodotti puoi vendere online non ti resta che mettere a punto gli ultimi dettagli e proporre online le tue creazioni con l’aiuto di Sellky.

Luana Galanti